DL SGWD2.0 

l sistema di rete intelligente sviluppata dalla De Lorenzo può essere organizzato in otto sottosistemi, ciascuno composto da diversi moduli. I primi quattro sottosistemi sono simulazioni di fonti di energia, il quinto sottosistema nella rete intelligente è composto da moduli per protezione dai guasti, il sesto si riferisce ai moduli di misura, il settimo è per il controllo del fattore di potenza, l’ultimo sottosistema è composto da elementi passivi con diversi carichi.

Un software SCADA esegue l’acquisizione e la memorizzazione dei dati provenienti dagli strumenti di misura e il controllo degli attuatori per una gestione “intelligente” dell’intero sistema elettrico